»Vettor Pisani - Eroica / Antieroica»

a cura di Laura Cherubini, Andrea Viliani, Eugenio Viola

Una monografia che si propone come il primo catalogo retrospettivo dedicato a Vettor Pisani, ed è concepito in relazione e con gli stessi criteri con cui sono state curate le due mostre monografiche – Eroica / Antieroica (Una retrospettiva) – in occasione delle quali il volume è stato pubblicato: a Napoli, presso il museo Madre, e a Bari, presso il Teatro Margherita, rispettivamente città ideale o elettiva e città reale o natale dell’artista.

Il catalogo è suddiviso in due metà, fra loro speculari e complementari: la prima è un volume costituito da una sequenza di saggi inediti o ripubblicati e una selezione di immagini di archivio, la seconda è ideata come il catalogo delle due mostre, con un esteso apparato biobibliografico, quattro dizionari-lemmari critici e immagini degli allestimenti delle due mostre. La mostra al Madre — Museo d’arte contemporanea Donnaregina di Napoli ha presentato un consistente gruppo di opere, sia storiche sia recenti che ripercorrevano l’intera produzione dell’artista, dalle installazioni site-specific ai disegni e ai collage, dai dipinti su tela e su PVC alle azioni performative, dalle immagini fotografiche e filmiche ai lavori a tecnica mista, con un essenziale corredo di materiali di documentazione. La mostra al Teatro Margherita di Bari ha rappresentato, più che la continuazione, il ribaltamento della mostra a Napoli, approfondendo in modo particolare la matrice teatrale e performativa della pratica artistica di Pisani. Per assecondare il percorso intimamente anti-cronologico, tendenzialmente circolare, che ritorna eternamente su se stesso, della pratica artistica di Pisani, la sequenza dei contributi e delle immagini nella prima parte è riunita per possibili assi tematici, mentre la sequenza delle immagini nella seconda parte inverte l’ordine delle due mostre che documenta, partendo da Bari e approdando a Napoli e all’isola di Ischia.

Il museo è aperto fino alle 19.30

Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato 10.00 ⋅ 19.30 — Domenica 10.00 ⋅ 20.00
La biglietteria chiude un'ora prima / Martedì chiuso / Lunedì ingresso gratuito