Summer School «Le nuove professioni dell’arte contemporanea»

 

Il sistema dell’arte italiano e internazionale nella prima Summer School organizzata dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee in collaborazione con l’Università “Federico II” di Napoli.

La Fondazione Donnaregina per le arti contemporaneee, in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, organizza la prima Summer School «Le nuove professioni nell’arte contemporanea», che si terrà al Madre dal 22 al 27 luglio 2019, con la direzione di Vincenzo Trione, coordinatore del dipartimento di ricerca del museo.

Un percorso di approfondimento a partecipazione gratuita che consentirà a 20 giovani laureati di diversa formazione di assistere a conferenze e lezioni tenute da direttori di musei, responsabili di fondazioni, artisti, esperti e professionisti del settore. Ai partecipanti, che potranno confrontarsi con significative personalità dell’art system e misurarsi con l’elaborazione del project work “Proposta per un Festival delle Arti”, sarà consegnato un attestato di partecipazione.

Una full immersion di cinque giorni che offrirà uno spaccato ampio e sfaccettato sulle professionalità richieste oggi in uno dei settori più vivaci dell’industria culturale in Italia e all’estero: il sistema dell’arte contemporanea.

Requisiti di ammissione:

  • laurea quinquennale in Lettere, Archeologia, Scienze Sociali, Architettura, Design, Comunicazione, Economia o discipline affini;
  • età inferiore ai 35 anni.

Come presentare domanda:

Per presentare la propria candidatura sarà necessario inviare, entro e non oltre il 5 luglio 2019, un’email con oggetto “Summer School «Le nuove professioni nell’arte contemporanea». Domanda di partecipazione” all’indirizzo formazione@madrenapoli.it, allegando il proprio curriculum vitae. Un’apposita Commissione valuterà le domande pervenute e selezionerà i 20 partecipanti. L’elenco degli ammessi sarà pubblicato sul sito web del museo Madre (www.madrenapoli.it) e sul sito dell’Ateneo Federico II (www.unina.it) entro il 12 luglio 2019.