Giulia Piscitelli, “Chiesa Oltremare”, 1995. Courtesy l’artista, Galleria Fonti, Napoli. Foto © Ejian Studio.

Bellezza e Terrore

Orari e biglietti

Affrontando temi quali colonialismo e fascismo, razzismo e violenza – tornati drammaticamente al centro del dibattito internazionale degli ultimi anni – Bellezza e Terrore esplora, attraverso lo sguardo di artisti, teorici e critici contemporanei, una concomitanza geografica e temporale fra storie mai raccontate assieme. Nuove produzioni – commissionate ad artisti come Rossella Biscotti, Alessandra Cianelli, Sagal Farah e Giulia Piscitelli – riflettono sui contenuti, sull’estetica e sul significato di alcune tracce narrative e storiche: dalle immagini raccolte nel suo archivio fotografico personale da Hillmann Landwehr, agente dell’intelligence nazista in Campania fra il 1942 e il 1943, ai documenti e materiali relativi all’istituzione della “Mostra d’Oltremare” di Napoli il 9 maggio 1940 e alla sua chiusura, un mese dopo, al momento dell’entrata in guerra dell’Italia.

In collaborazione con il Goethe-Institut di Napoli