»La Giornata del paesaggio al Madre»

14.03.18

Bianco-Valente, Il mare non bagna Napoli, 2015. Courtesy gli artisti. In comodato a Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina, Napoli. Foto © Amedeo Benestante.

Per celebrare la Giornata nazionale del paesaggio, i Servizi educativi del Madre propongono la visita tematica Madre Terra dedicata al rapporto tra l’arte e lo spazio-tempo naturale, tra l’istituzione e il territorio: una vera esplorazione di tutto il percorso di visita del museo, dall’opera in situ di Daniel Buren Axer/Désaxer (2015), che al piano terra rimette in asse l’edificio rispetto alla via su cui il museo si affaccia, creando uno spazio in cui  l’interno e l’esterno si compenetrano l’uno nell’altro, fino all’intervento site-specific di Bianco-Valente Il mare non bagna Napoli (2015), concepito per il tetto-terrazzo del Madre, dal quale si osserva a  360 gradi il quartiere di San Lorenzo e il paesaggio fino al Vesuvio e a quel mare, simbolo di apertura e di possibilità, che l’opera sembra  volutamente mettere in dubbio (nel riferimento all’omonimo titolo del romanzo di Anna Maria Ortese), in un denso cortocircuito tra significato e significante, fra accettazione della realtà e impegno a cambiarla.
La visita Madre Terra colloca il museo d’arte contemporanea nel suo contesto operativo, quello della città e dei suoi abitanti, invitando a mantenere e rafforzare l’equilibrio fra ogni forma di vita e fra ogni nostra azione, a partire dalla necessità di percepire e quindi praticare l’armonia fra natura e cultura.

Prenotazione obbligatoria
Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti disponibili
Ingresso a pagamento

Il museo è aperto fino alle 19.30

Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato 10.00 ⋅ 19.30 — Domenica 10.00 ⋅ 20.00
La biglietteria chiude un'ora prima / Martedì chiuso