»Giornate Europee del Patrimonio 2017»

23 — 24.09.17

Il Madre aderisce alla 34esima edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, in programma sabato 23 e domenica 24 settembre 2017, manifestazione ideata dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio culturale tra le nazioni europee, aprendo le porte di musei, siti storici e luoghi d’arte in tutta Europa. Sabato 23 settembre sarà possibile visitare il museo fino alle 22.30 e, a partire dalle 19.30, il biglietto costerà solo 1 euro, mentre domenica 24 settembre gli orari ed i costi saranno quelli ordinari (apertura dalle ore 10.00 alle 20.00, biglietto intero 7 euro, ridotto 3,50 euro).

Un’occasione in più per visitare la mostra in corso ENGLISH FOR FOREIGNERS dell’artista statunitense Stephen Prina (fino al 16 ottobre 2017, Sala Re_PUBBLICA MADRE al piano terra), che al Madre ripercorre a ritroso il viaggio che condusse suo padre, nella prima metà del XX secolo, dall’Italia fascista agli Stati Uniti d’America. Si potranno visitare, inoltre, le opere della collezione site-specific e quelle di Per_formare una collezione, progetto avviato nel 2013 e dedicato alla costituzione progressiva della collezione permanente del museo, che il 13 ottobre 2017 (ore 19.00) inaugurerà il suo più recente capitolo con Per_formare una collezione: The Show Must Go_ON e Per_formare una collezione: per un archivio dell’arte in Campania.

In occasione dell’iniziativa è previsto inoltre un programma dedicato di visite didattiche e laboratori, che svilupperà il tema “Natura e Cultura” che caratterizza l’edizione di quest’anno:

sabato 23 settembre

ore 11.00: focus_collezioni
Opere, movimenti, personaggi, contenuti delle culture del contemporaneo attraverso la collezione site-specific e il progetto in progress Per_formare una collezione

ore 19.30: visita tematica
un percorso speciale tra le collezioni del museo che approfondirà le suggestioni generate dal rapporto tra arte contemporanea e i Quattro Elementi della Natura: “Aria” (Jan Fabre, L’uomo che misura le nuvole (versione americana, 18 anni in più), 1998 – 2016); “Acqua” (Jannis Kounellis, Senza Titolo, 2005); “Fuoco” (Roman Ondák, Glimpse, 2010); “Terra” (Nino Longobardi, Terrae Motus, 1981).

domenica 24 settembre

ore 11.00: focus_Prina
Stephen Prina. Lingue per stranieri: il viaggio di un padre e di un figlio attraverso il XX secolo

ore 16.00: Famiglie al Madre
un laboratorio didattico per condurre i bambini e genitori alla scoperta dell’uso della materia naturale nell’arte, attraverso il gioco, la sperimentazione creativa e l’esperienza emozionale che si realizza grazie all’analisi e alla lettura guidate dell’opera d’arte.

E per chi volesse poi condividere sui social le proprie esperienze di visita durante le Giornate Europee del Patrimonio l’hashtag è #GEP2017, mentre per visitatori del museo Madre è sempre attivo l’account Twitter @Museo_MADRE.

 

Il museo è aperto fino alle 19.30

Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato 10.00 ⋅ 19.30 — Domenica 10.00 ⋅ 20.00
La biglietteria chiude un'ora prima / Martedì chiuso / Lunedì ingresso gratuito